notturno musicale by bio… commensali…

fine-delle-trasmissioni-L-WF685Mimages

427295_10151417528759481_1994079343_n

Ti bacio  fiore di porpora dell’albero notturno

lasciandoti un tatuaggio d’argento sulla tua pelle di luna

baratto piaceri d’amore con impronte di mani celesti

accendo fantasie di luce riarsa nella clessidra dell’anima

disperdo deliri sulla tua ragnatela di intricati piaceri

sento in ogni tuo graffio fusioni di sangue e di appartenenza

respiro guardandoti incidere il tuo nome sulla mia pelle

ti faccio mia in ogni emozione convulsa

ti cullo in ogni colore dell’anima su braccia sicure

ti porto  laddove nessuno ha mai sentito così tanto il bisogno di amare

ti sento dentro di me ancora prima di essere mia

ti regalo un’emozione che scivola di piacere in piacere

ti invento  disegnandoti con le mie mani

ti libero dalla tua prigionia legandoti a me

ti do il mio instancabile amore ora che hai imparato a volare

ti faccio mia  tessendo pensieri rinchiusi nello stupore di questo universo

stanotte viviamo la nostra notte d’amore sentendoci commensali

dello stesso banchetto che si nutrono di carne e di fuoco.

Annunci

notturno musicale by bio…. notti….

fine-delle-trasmissioni-L-WF685Mimages

427295_10151417528759481_1994079343_n

Ci sono notti che non accadono mai.

Spesso la saggezza consiste nel seguire la propria follia, più che la propria ragione

Mai rinunciare a qualcosa che vuoi veramente.
E’ difficile aspettare, ma è peggio rimpiangere.

Il vento del cambiamento,
smuove i miei pensieri e a volte ne escono poesie.

notturno musicale by bio(a)……germogli……

316126_465586870198096_1126649434_n21316_542482935798511_196356646_n

Voglia di labbra

voglia di te

essenze azzurre

effluvi di cielo

respirano baci

imprigionano umori

mordono carne

gorgogliano urli

muovono onde

annodano dita

divorano sensi.

Voglia d’amare

voglia di te

ansiose mani

frugano fuochi

in vermiglie pieghe

tirano i capelli come tese redini

per confondermi meglio

nella geografia del corpo

nelle effervescenti linfe

dei bianchi rilievi .

Si  espande e affonda

il lucido ramo

nel tuo candido fiore

per non dimenticare

dove nasce il fiume

del brusio celeste

fruga e accende

in ogni cavità compiuta

il desiderio vermiglio

e respira il mondo

dentro ogni anfratto

annusando odori

lambendo amalgame

distillando ritmi

per volteggiare in languidi strappi

sospiri lenti

carnose membra

graffianti baci.