diurno mucicale by bio…. dignità….

anime dannate

Ci sono silenzi che attendono l’arrivo di una spiegazione, per poter spegnere il tormento di quei perché senza senso.

La vita mi ha toccato su tutto! Ma la dignità e il rispetto di me stesso non me lo porterà via nessuno!
Di errori ne ho fatti parecchi, di cattive azioni mai. Non dimentico i torti subiti, spesso non li perdono, ma non mi vendico: la vendetta è volgare come il rancore. Questo mi dà una tal forza da leoni. Una forza che non mi fa avere paura di nulla.

Annunci

notturno musicale by bio… profumi…

enrica

Il mio desiderio ha il tuo profumo,

quando ti bacio sei una rosa tra le mie mani

e ogni petalo dà il suo colore al mio cuore,

mi accarezza in un dolce fuoco che mi sazia di te

così che io ti veda nuda anche con l’anima;

mi baci intensamente e ogni attimo di te

diventa parte della mia vita,

sì tu vivi per me ed io per te

ad ogni tua carezza che stringe le nostre anime

senza mai ferirsi; e dopo l’amor baciami ancor

parlami d’amore , svelami i tuoi segreti del cuore,

falli scorrere come un fiume dirompente

io volerò sulle tue labbra per sospirarti i miei desideri,

il desiderio di te che mi scorre nel sangue

notturno musicale by bio.. abbandono…

c0d777eaca20d68deb12463bv1love-sex

E’ inquietante
questa corda nera,
come l’atmosfera che respiri
attraverso la benda.

ti premo sulla pelle
e mentre imprimo strani disegni su di essa
sembra che il fuoco divoratore
di cui è capace, ti trasformo

In preda a questo vizio
che mi hai insegnato,
non ssai difenderti
né vuoi

Tale è l’eccitazione,
tale il respiro gonfio
che mi rimbomba nelle orecchie
e le tue parole
ad unirsi in un unico suono.

Questa corda ti appartiene
i suoi fili intrecciati t’immobilizzano
iniettando nei tuoi occhi
sete di sfida.

Le parti del tuo corpo pulsano
imprigionate in quella ragnatela di piacere…
risalta, inconfondibile,
il desiderio del tuo totale abbandono…
il desiderio di abbandonarmi in te.

notturno musicale by bio.. Guarda avanti, senza voltarti..

541590_536713156380440_887896608_n

544162_538514476200308_1082662179_n

Se non ti fermano mentre ti allontani… allora continua a camminare. Guarda avanti, senza voltarti.

Per liberarti dal dolore devi accettarlo, è naturale e inevitabile. La sofferenza, invece, è solo e sempre rifiuto del dolore, la pretesa che la vita non debba essere dolorosa. E’ il rifiuto della realtà, la negazione della vita e della natura delle cose. 

Non si scappa mai dai luoghi, nè dalle persone, nè tantomeno dalle circostanze, si scappa da se stessi

La nostra meta non è di trasformarci l’un l’altro ma di conoscerci l’un l’altro… e d’imparar a vedere e a rispettare nell’altro ciò che egli è: il nostro opposto e il nostro completamento.

notturno musicale by bio…. neque clamabunt…

156869_436421249778669_1752525935_n 

Non piangere perché qualcosa finisce, sorridi perché è accaduta.

Per quanto mi riguarda, non ho mai programmato nulla; non ho fatto che vivere, sempre curioso di sapere cosa accadrà in seguito.

Preferisco ballare solo al centro della mia solitudine piuttosto che nell’angolo della vita di qualcuna

Il destino mescola le carte e noi giochiamo..

poi le cose accadono. I sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi.

diurno musicale by bio…essere o non essere….

580232_10151505956579481_1120517881_n

Quando penso che questa è la mia vita
che sono di nuovo nel panico, nell’assurda confusione,
nella piena follia del desiderio di essere e vivere,
quando penso che non voglio più essere intaccato dalla suprema forza
che mi blocca a terra

e che non vorrei dire che non è altro che paura
– l’essenza dello sconosciuto-
e che persino questa mia volontà è debole e non protetta,
sento il vuoto, l’assente
sento esattamente tutto quello
che non vorrei essere.