bear…

Le poesie nascevano

come favole sadomaso

avvolte nel pallore

di notti insonni.

Seta oscura

trafitta da spade

incendiate

nel deserto del sogno,

dove suoni

profanano cattedrali

di bagliori ingenui

e rintoccano canti ebbri

di sirene oniriche.

Sfocata si consuma

nel sangue

l’eco del fuoco.

Mangia i miei organi.

Deglutiscimi

in un inferno senza timore.

Brucia i miei occhi,

sfiorami di visioni.

Sotto la pelle

frattali,

mistiche essenze

di desiderio.

Nel buio nasce

il mio corpo

attraverso le tue mani.

 

 

5 thoughts on “bear…

  1. @ paola…bisogna far passare la noia dell’abitudine.. quindi sotto con le fantasie( e non solo) un bacio a te…
    @ dis… la seta…incantevole indossata da una donna……
    @luciana….sarebbe perfetta per la notte ..è un mio augurio per te…
    @ mariella…..sono contento che ti piace..ciao…

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...