il tunnel….

Ognuno ha qualcosa da dire,

 

una soluzione illuminata,

 

un’idea giusta,

 

eppure chi è nel tunnel sono Io.

 

Loro ne sono fuori

 

o forse in altri tunnel.

 

Un tunnel lungo,

 

a tratti buio,

 

a tratti male illuminato

 

dove a volte senti

 

un’aria fredda che ti gela

 

ed a volte afosa da soffocarti.

 

La strada è piena di buche,

 

l’asfalto è consumato,

 

con ai lati immondizia ed erbacce da scansare,

 

auto che sfrecciano,

 

autisti che suonano impropriamente

 

e corrono oltre il consentito

 

anche nella corsia di emergenza.

 

Tutti vanno di fretta.

 

Tutti sanno dove andare

 

e mi vogliono indicare la strada.

 

Io sono qua,

 

senza sapere quale direzione seguire,

 

cammino con il mio passo

 

guardo, osservo

 

non giudico,

 

non penso.

 

Non cerco neanche l’uscita.

 

Sono qui,

 

al buio, al caldo, al freddo.

 

Non sono più abituato alla “normalità”

 

della mia terra,

 

delle mie origini,

 

con quei problemi di sempre

 

mai affrontati

 

e mai risolti.

 

Nel tempo si è dato la colpa a qualcuno

 

o a se stessi ma mai sono stati risolti.

 

Si è preferito negare

 

o vedere e nascondere.

 

Ed ora tutto è peggiorato.

 

Gli altri sono assuefatti a questa vista,

 

a questi odori,

 

a questi comportamenti.

 

Io no,

 

li sento forti

 

e non so che fare.

 

Devo andare avanti e

 

non lasciarmi distrarre,

 

rallentare da ciò che “non dipende da me”.

 

 

devo affrontare i miei demoni

 

e lasciarmi guidare da essi.

 

E’ la vita che mi chiama

 

ed io rispondo: presente.

10 thoughts on “il tunnel….

  1. Siamo tutti a volte in un tunnel, e non vediamo più la luce.. ma se ci prendiamo per le mani possiamo uscire da questo buoi, e entrambe troviamo la luce… serena giornata ti abbraccio Pif

    Mi piace

  2. Mi piace il tuo modo di scrivere, di esprimerti e penso che dentro al tunnel ci siamo un po’ tutti, chi per una cosa, chi per un’altra.. buona giornata, ma nn so il tuo nome quindi ciao Biobioncino.. buona giornata a Te:)

    Mi piace

  3. Eh… avere qualcosa che non si vuole fa male tanto quanto non avere qualcosa che si vuole…

    Mi sembra di percepire un malessere, nelle tue parole, legato alla città che ti circonda e che ti ospita. Le proprie origini si portano sempre nel cuore e talvolta fanno sentire la loro presenza più ad alta voce… così ci scoppia la testa e non vogliamo sentir parlare più nessuno… Chi ci dà consigli in fondo non sa davvero quello che proviamo. Ma a volte è onesto e sincero…

    Un bacione
    e buona giornata!

    Paola

    Mi piace

  4. @ rebecca…mi piace il……prendiamoci per mano e ne usciremo…..decisamente se ci si aiuta si può affrontare qualsiasi avversità..hai sempre delle sagge proposte un bacio….
    # simona……..grazie simona…. vero ognuno ha il suo tunnel privato dove ci sono momenti felici ,angosce, paure…. rubo le parole di rebecca…. per mano ci si può uscire e rivedere la luce…..chiamami …bio…..( che poi è il nome della mia gattina bia…)
    * paola…….quella della strada è solo una metafora….il malessere resta..le cose da fare sono tante ma mi devo caricare sulle mie spalle tutto il peso della situazione, questi post sono una valvola di sfogo e il parere di altre persone sono sempre ben accettati anche quando sono critiche ,perche se costruttiva è la ben venuta….un bacio con amicizia ..ciao

    Mi piace

  5. ognuno ha il suo tunnel….più o meno lungo, più o meno buio……l’importante è saperne uscire e non ricaderci…..almeno si spera.
    Buona giornata Bio, un abbraccio!

    Mi piace

  6. Caro amico mio,tutti prima o poi passiamo attraverso quel tunnel ,soffriamo ,sembra che non debba mai finire ,non vediamo più la luce e allora ci abbattiamo non ce ne frega più di niente e di nessuno qualcuno ci vuole dare dei consigli ,che noi non seguiremo perchè il dolore è nostro e tocca solo noi capire il modo giusto per superarlo.Nel dolore siamo soli ,possiamo avere degli amici con cui confidarci,anche quelli ci possono aiutare,ma poi dobbiamo tirare fuori la forza che c’è in noi e cercare di andare avanti.Qualunque sia il tuo problema ,che forse attraverso certe tue frasi posso immaginare voglio dirti questo,te lo dico per esperienza,ci sono situazioni che hanno bisogno di tempo,nel frattempo affidati al tuo Dio qualunque siail tuo credo.Sembra strano che proprio io ti dica questo, una persona che fino a poco tempo fa non credeva in niente.Forse le mie parole per te non avranno senso ,non importa.Ci sono dolori che ti cambiano e molte volte in meglio.Non si diventa perfetti ,ma certe volte ci fanno scoprire qualcosa di noi stessi che non conoscevamo,ci aiutano a prendere le cose con più ottimismo,ad avere un pò più di fiducia nella vita,insomma ci aiutano a crescere.è nel dolore che si matura,l’importante è non arrendersi.Dopo tutta questa tiritera,era.era.ti mando un ciao affettuoso.Ti auguro di intravedere una piccola piccola lucina in fondo a quel tunnel,io la mia già un pò la intravedo P.S.Che dici facciamo la scala santa insieme?Chissà magari S,Girolamoavrà pietà di noi ed esaudirà i nostri desideri.

    Mi piace

  7. mariella….
    la strada che mi porterà alla fine del tunnel e lunga e tortuosa, la mia vita è fatta solo di sacrificio ma sono sempre caduto in piedi , per forza e vollontà … e sempre sarà cosi…
    @@@@ per che legge………..
    io vivo in un bellissimo paesino di nome vercurago(lecco) che si specchia sul lago di garlate, unltimo laghetto del lago di como…tra lago e monti c’è il santuario di san gerolama emiliano che conserna le spoglie mortali , per raggiungerlo ci si incammina per una stradina pedonale che ai suoi lati ha delle cappellettte che rappresentano i miracoli di san gerolamo , a metà di questra strada c’è la scala santa che bisognerebbe fare in ginoccchio pregando gradino per gradino. ora la mia dolcissima amica mariella che vive a lecco ( a 7 km da vergurago) mi vuol portare a fare la scala santa…ed io gentilmente accetto , solo se ti vesti da women darck e alla fine della scala santa di fai legare alla ringhiera del santuario e ti farai flacellare cosi potrai derimere i tuoi peccati…. ahahahahahah.. un bacio dolce miariella.

    Mi piace

  8. Giusto Bio ,noi combatteremo ,fino alla fine,ci potremo piegare ma con la nostra volontàtorneremo in piedi nonostante tutto.Un abbraccio e buona domenica. P.S.Te lo immagini io e te a fare la scala santa ,ci sarebbe proprio da ridere!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...