l’esorcista…..

 Non serve parlare di stragi di massa o grandi catastrofi, ma di tutto ciò che ne è preambolo, poichè giustificare la follia del singolo vuol dire render lecito l’abuso dei molti.
clodoveo primo
Annunci

il gatto che ama il topo

 

Il gatto ed il topo

 


C’era una volta
Un bianco gattino
A caccia di topi
Nel prato vicino.
E là nel prato
Una notte scura
Ha ben sorpreso
Un bel topino
Che stava facendo
Un lauto spuntino
Con grano, sorgo,
ed un goccio di vino.
Al veder il gatto
S’impaurì e, li per lì,
Tutta la cena
Al gatto offrì.
Ma il gatto disse
Tu sei un topo
Il grano mangi
Io sono un gatto
E mangio te.
E lo mangiò.
Ed anche il resto
Poi si pappò.
C’è una morale?
La lascio a voi
E se non la sai?
Fattela spiegare
Da mamma o papà.

 
sicuramente una morale io la vedo
nn fidarti del gatto che accarezza il topo

la musica che parla

 

Citazione

YouTube – Jan Garbarek – Rites!
  

Tranquillità e Certezza

Troverai
sempread ogni
Tuo sensibile risveglio

nell’ombra
di un umido fosso
un papavero
rosso

vociante
di bruciante
sole

maturato nei Tuoi tranquilli silenzi vela di ricchi campi in grano dorato

 
 
 
 
Avvolgimi stretto, in una morsa di ghiaccio. Lascia che il freddo mi sfiori la punta delle dita e risalga lungo le braccia, lasciando dietro di sé tutto il dolce torpore dell’immobilità. Punta alle spalle. Mira al collo, ma non ti fermare fino a quando non avrai avvolto la mia testa. Non riuscirò a vederti perché ti cercherò al centro del petto… lì dove di solito ha origine il tepore delle visioni. Al contrario, questa volta l’inganno del cuore sarà svelato all’istante mentre il cervello rabbrividisce… rallenta… i pensieri e le immagini congelano lentamente fino a fermarsi di fronte ai miei occhi. Ancora qualche attimo e il gelo si farà più lontano, disperso nel buio. Tutto si arresta. Paura, dolore, angoscia… amore… bloccati nella morsa di un dolce abbraccio.
La tensione dei sensi si allenta e finalmente affondo in un mare di eterna tranquillità, in cui nulla può nuocermi.
Il mio lamento iniziale risuona come una voce lontana. Ora invece è tutto perfetto